In occasione del Mese Missionario Straordinario, nella Comunità Missionaria di Villaregia a Nola tante persone hanno visitato la mostra "Il mondo visto da un'altra prospettiva". Ciò ha rappresentato per loro un momento per riflettere, un tempo per riservare speciale attenzione all’altro


Papa Francesco parla alle nostre coscienze e noi, uomini e donne di questo tempo, immersi in un presente difficile, cittadini di un mondo che mostra tante, troppe ferite aperte e grida aiuto, dobbiamo rinnovare gli sforzi per realizzare i sogni di giustizia, pace e prosperità dei piccoli della Terra.

 

Tante le iniziative che la Chiesa ha proposto durante tutto ottobre, mese che da molti anni la Chiesa dedica alle missioni. E tante sono state le attività delle comunità parrocchiali, delle associazioni religiose, dei gruppi di preghiera: spazi di vita in cui ciascuno può dare il proprio contributo, rendendosi innanzitutto disponibile a farsi raggiungere dall’appello dei fratelli poveri.

 

Proprio questa disponibilità ad accogliere, a non restare indifferenti di fronte alla povertà nei suoi diversi e drammatici aspetti, possiamo cogliere nelle brevi frasi che i visitatori della Mostra Missionaria permanente allestita nella Comunità di Nola hanno lasciato in un quaderno alla fine del percorso espositivo.

 

Sono bambini, giovani, anziani, mamme, papà. Molti, dopo aver guardato il “mondo da un’altra prospettiva” hanno sentito il bisogno di lasciare alcune riflessioni, che riportiamo di seguito: 

 

“Impareremo a liberare il nostro tempo per Amore”

Dino e Marianna

 

“Ognuno può fare la differenza…basta solo volerlo”

Un alunno del Liceo “Colombo” di Marigliano

 

La piccola Nina scrive:

 

“A me questa gita mi ha fatto piangere. Io cerco di fare tutto quello che ha detto la guida, soprattutto di non sprecare l’acqua…Io faccio già le preghiere per questi bambini, ma da oggi mi impegnerò ancora di più ”

 

 

Infine, il messaggio di una visitatrice che esprime una verità semplice, che ognuno può fare propria.

 

“E io, cosa posso fare? Comincerò col fare la mia parte. Ogni giorno un piccolo gesto per un mondo migliore”

 

 

Ti potrebbe anche interessare:

Per una scuola aperta al mondo, percorsi di educazione alla mondialità nelle scuole

Volontariato internazionale, parti per l'Africa e l'America Latina

Giona, un weekend di spiritualità per giovani e adulti