Dal 20  a 24 giugno i missionari e le missionarie delle comunità di Villaregia e di Imola, alcune consacrate nel mondo e una coppia di sposi, hanno vissuto gli annuali esercizi spirituali.  A guidarci in questi 5 giorni è stato Don Amedeo Cristino, sacerdote fidei donum e Direttore del CUM (Centro Unitario Missionario di Verona). 

Con gioia ed entusiasmo ci ha aiutato a riscoprire come la nostra vocazione nasce dal cuore misericordioso di Dio, che ci ha amato abbondantemente e ci chiama ad essere insieme una Comunità Evangelizzatrice. Don Cristino ci ha invitato ad essere “laboratorio di profumi” dove ciascuno offre i propri doni e i propri talenti sapendo che da soli valgono poco, ma uniti l’uno all’altro in nome di Dio acquistano massima potenza. È stato importante come fratelli e sorelle guardare alla croce come centro della propria vita e come contenuto dell’annuncio kerigmatico: “La croce è la chiave della missione. La croce apre la porta della missione.”

Grazie Don Amedeo perché ci hai aiutato a rinnovare la nostra missionarietà:

- nello “stare” con la gente più che nel “fare”,

- nell’“accogliere l’accadere di Dio” più che nel “portarlo”,

- nel “mangiare il pane dell’altro” per gustare i suoi sapori più che nel dargli cose.

Grazie perché ci hai aiutato a riscoprire ancora una volta la bellezza e la potenzialità del carisma della comunione e della missione. 

Lotteria Missionaria CMV 2020