Presidente della Costa d'Avorio, Alassane Ouattara

800 prigionieri politici hanno ricevuto l’amnistia dal Presidente della Costa d’Avorio, Alassane Ouattarà Tra questi c’è anche Simone Gbagbo, moglie dell’ex presidente Laurent Gbagbo. Una manovra finalizzata alla costruzione della pace in vista delle prossime elezioni presidenziali.


La pace in Costa d’Avorio è un processo che va costruito giorno per giorno, dopo la guerra civile che ha seminato violenza e distruzione negli anni 2002-2010 ed ha lasciato, negli anni successivi, ampi strascichi di vendetta e resa dei conti tra le parti politiche, che si sono scontrate in vista delle elezioni presidenziali che hanno visto come vincitore l’attuale presidente Ouattarà.

La scelta dell’amnistia ai prigionieri, perseguiti per crimini commessi durante la crisi post-elettorale, tra i quali c’è anche l'ex première dame ivoriana, Simone Gbagbo, condannata per attentato alla sicurezza dello Stato, fa parte del processo di riconciliazione che la Costa d’Avorio ha intrapreso da qualche anno. Senza tale processo, avviato da tutte le forze in campo: politiche, sociali e religiose, la pace non sarebbe possibile. L’amnistia annunciata alla vigilia della festa dell’indipendenza del paese, celebrata il 7 agosto, è un passo importante verso il dialogo delle parti politiche che provocarono la crisi post-elettorale.
 

Le autorità religiose e politiche presenti alla conclusione del progetto per la pace
 

Non è mancato il supporto della Chiesa ivoriana che, attraverso la voce dei suoi vescovi, ha investito molto su questa politica di riconciliazione. Anche la Comunità Missionaria di Villaregia, durante gli ultimi due anni, ha cooperato a questo processo promuovendo in 190 scuole superiori dei percorsi di risoluzione pacifica dei conflitti. Il progetto intitolato “Imparare la pace” è stato realizzato con il contributo dell’Unione Europea, di COMIVIS (Comunità Missionaria di Villaregia per lo Sviluppo) e di altre Istituzioni locali, indice di un impegno per la pace a dimensione intercontinentale.
 

Giovani partecipanti al progetto "Apprendre la paix".
 

Per conoscere di più: http://www.nigrizia.it/notizia/costa-davorio-amnistia-per-lex-premiere-dame-simone-gbagbo/flash-news