Rodrigues CMV Maputo 5x1000

Rodrigues è un bambino timido con una storia di grande sofferenza alle spalle. Abbandonato dalla mamma, vive con il papà e il fratellino a sud della capitale, Maputo, nel territorio dove la Comunità Missionaria di Villaregia opera dal 2009.


Il papà non ha un lavoro fisso, ogni giorno va in cerca di qualcuno che lo assuma a giornata: taglia l’erba, fa le pulizie o altre piccole mansioni che gli permettono di guadagnare qualcosa. Poco, troppo poco per i figli, che risentono di una situazione familiare molto precaria e di una figura paterna spesso assente.


L'INCONTRO CON RODRIGUES - Quando l’abbiamo conosciuto, Rodrigues chiedeva l’elemosina e viveva di ciò che riceveva e di quanto i vicini di casa donavano, visto che la maggior parte del tempo rimaneva da solo in casa con il fratellino. Nei suoi racconti si coglieva la sofferenza sperimentata sulla propria pelle a causa di ciò che la vita lungo la strada riserva: violenze, soprusi, lacrime, fatica e solitudine. Talvolta arrivava alla missione in lacrime dopo aver subito l’ennesimo trauma. L’incontro coi missionari ha permesso a Rodrigues di trovare un punto di riferimento per la sua crescita e qualcuno che si occupa di lui.


UNA NUOVA VITA - Oggi frequenta la terza elementare e tutti i giorni si reca nella missione per frequentare i corsi di sostegno scolastico che i missionari hanno organizzato per chi, come lui, ha bisogno di un accompagnamento speciale.
Dal lunedì al venerdì partecipa, insieme ad altri 300 bambini, alle lezioni di portoghese e matematica che gli permetteranno di affrontare con successo il percorso scolastico.
È assistito da una pediatra e una psicologa e può crescere oggi in un ambiente sano, circondato dall’affetto di tutti gli operatori.

I risultati sono stati da subito incoraggianti: è più sereno, socializza con gli altri, studia volentieri, la calligrafia e la lettura sono migliorate. E’ regolare nella frequenza e riceve un pasto al giorno completo e nutriente, essenziale per la crescita e per avere le energie per svolgere i suoi compiti da piccolo scolaro.


UN PAPA' PIU' PRESENTE - Anche il lavoro con la famiglia dà i primi risultati. Visto che il papà risultava lontano dalla vita dei figli, sono state organizzate delle visite domiciliari per entrare in dialogo con lui e facilitare la presa di coscienza dei suoi compiti paterni. Dopo quasi un anno di visite, un giorno abbiamo visto il papà arrivare al centro per chiedere notizie del figlio: sono piccoli miracoli.


LA SFIDA PER IL FUTURO - Rodrigues e gli altri 300 bambini accolti nella missione continuano giorno dopo giorno a crescere e a prepararsi per affrontare nuove sfide, raggiungere nuovi traguardi, costruire un futuro migliore. Hanno trovato una famiglia, una scuola, la sicurezza alimentare, l’affetto: continueremo a stare accanto a loro perché possano realizzare i loro sogni.

 

Firma nell’apposito spazio sulla dichiarazione dei redditi (modello CUD, 730, UNICO)
e indica il codice fiscale di CO.MI.VI.S. Onlus01262840299

 

 

Leggi le altre storie scritte grazie al 5x1000 a COMIVIS