I giovani della Comunità Missionaria di Villaregia sono in queste ore in viaggio verso Panama per prendere parte, insieme a migliaia di altri ragazzi, alla Giornata mondiale della Gioventù


“Ecco la serva del Signore: avvenga di me secondo la tua parola”  Lc, 138 

Tutto è pronto e si parte per condividere l’avventura della 34esima Giornata mondiale della Gioventù, che si terrà a Panama dal 22 al 27 gennaio. 

Anche la Comunità Missionaria di Villaregia sarà presente con 125 giovani provenienti delle sedi dell’America Latina e dall’Africa (Costa D’Avorio e Mozambico). Una bella comitiva, solidale e fraterna. 

Quattro ragazzi dei nostri gruppi missionari dell'Africa (2 da Maputo e 2 dalla Costa d'Avorio) parteciperanno alla Giornata mondiale della Gioventù grazie al fondo di solidarietà messo a disposizione per l’evento.

 

 


La prima tappa di questo viaggio (dal 16 al 21 gennaio) sarà caratterizzata da un’esperienza missionaria presso la Diocesi di Santiago di Veraguas, dove potremo conoscere da vicino la realtà del popolo panamense e collaborare all’evangelizzazione delle comunità rurali di Baule e La Mesa.

In questa zona il 27% della popolazione vive una situazione di grande povertà. Saremo accolti dalle famiglie per condividere la loro quotidianità e la fraternità.

 

 

Dal 22 al 27 gennaio, invece, incontreremo Papa Francesco e tutti i giovani del mondo nella capitale del piccolo stato del Centro America, per qualche giorno cuore pulsante della fede del mondo.

Per mons. Jose Domingo Ulloa, arcivescovo di Panama, Papa Francesco porterà un messaggio di speranza ai giovani del Centro America, soprattutto “a chi è vittima di violenza, a chi è costretto a migrare, a chi è caduto nella rete del narcotraffico, a chi cerca una opportunità di vita, di futuro”.


In vista della partecipazione a questo evento, 45 giovani italiani del Triveneto, il vescovo di Pordenone, mons. Giuseppe Pellegrini, e altri 7 sacerdoti saranno accolti nella nostra Comunità di Texcoco, dove collaboreranno con i missionari per l’evangelizzazione delle zone più povere della nostra parrocchia.

 

 

Come tutti i giovani del mondo ci sentiamo anche noi in cammino per poter seguire l’esempio di Maria, la prima missionaria, che si è messa in cammino per raggiungere chi era nel bisogno: “Ecco la serva del Signore: avvenga di me secondo la tua parola” (Lc 1,38)

 

Briseida Cotto