Nadège, originaria del Centro della Costa d’Avorio, è una giovane vedova di 31 anni. Dopo la morte del marito, la situazione economica della sua famiglia era diventata difficile e non sapeva come fare per provvedere ai bisogni dei due figli: cibo, cure mediche, scolarizzazione richiedevano ogni mese risorse economiche di cui non disponeva.


Nadège doveva ricorrere per ogni necessità all’aiuto di parenti e amici, e questo creava non poche tensioni e problemi. Come tante altre donne nella stessa situazione, l’unica soluzione per riuscire a provvedere in modo autonomo ai bisogni familiari era quella di avviare una piccola attività commerciale.


UNA PASSIONE CHE PUO' DIVENTARE LAVORO - “Ho saputo da un vicino di casa che nella missione Saint Laurent c’era la possibilità di richiedere un finanziamento per avviare una attività gastronomica. Ho sempre avuto la passione per la cucina e il commercio e da tempo desideravo fare qualcosa in questo campo, ma si sa che, per chi non ha soldi, anche queste strade sono precluse”.

Nadège ha preso i contatti con la missione e ha preparato una proposta scritta che illustrava il suo progetto: avviare un punto di ristorazione con la preparazione e la vendita di placalì - piatto locale tipico a base di manioca -  delle salse che lo accompagnano e delle bibite.


VOLERE E' POTERE - Oggi l’attività è ben avviata: tutti la conoscono nel quartiere di Carrière e apprezzano i suoi piatti. “Mi sono data da fare e i frutti si vedono –prosegue Nadège – tanto che ora non mi limito più alla ristorazione nel quartiere; mi reco fuori città, in campagna, ad acquistare prodotti alimentari, per esempio la manioca, le banane e le melanzane, per poi rivenderle in città. E’ un lavoro che rende bene, sono riuscita a realizzare qualcosa che fino a poco tempo fa sembrava impossibile”. 

 

Firma nell’apposito spazio sulla dichiarazione dei redditi (modello CUD, 730, UNICO)
e indica il codice fiscale di CO.MI.VI.S. Onlus01262840299

 

 

Leggi le altre storie scritte grazie al 5x1000 a COMIVIS