La fraternità di vita contemplativa è costituita da missionari e missionarie che vivono tempi prolungati di preghiera comune e silenziosa, segno del primato del Signore, servizio di intercessione universale, loro apostolato specifico


Immersi nella vita della comunità locale a cui appartengono, nei Paesi in cui la Comunità Missionaria di Villaregia opera, assumono la chiamata a essere missionari ad gentes attraverso il ministero della preghiera per il mondo.  

 

Preghiera e lavoro - Alternano tempi di lavoro a tempi di preghiera. L’adorazione e la meditazione quotidiana prolungata sono uno spazio in cui contemplano l’azione di Dio nella storia, si lasciano trasformare dallo Spirito Santo, si sintonizzano sulla missione di amore di Dio verso l’umanità. Imparano - come ricorda Papa Francesco - “a stare con Dio, a dialogare con Lui, sentendo che la sua presenza è la più vera, la più buona, la più importante di tutte”.

 


P. Paolo Motta, Maria Rosa Testa e Mercedes Piñeiro fanno parte della fraternità di vita contemplativa a Villaregia (RO)

 

Contemplazione e intercessione - La contemplazione si coniuga con l’intercessione. La preghiera di questi fratelli accompagna il cammino dei missionari della comunità e di tutti gli evangelizzatori, perché l'annunzio della Parola sia reso efficace dalla Grazia divina. Nel loro ministero trovano spazio e risonanza orante le notizie che giungono dal mondo, dalla chiesa, dalle missioni, dalle persone incontrate, da coloro che chiedono di essere ricordati nella preghiera.

 

A servizio - Sono disponibili per l’accompagnamento spirituale delle persone che lo desiderano, per i dialoghi, per la predicazione missionaria, per la predicazione di ritiri ed esercizi spirituali, per condurre delle scuole di preghiera.