Sabato 13 giugno, in un modo del tutto nuovo, la grande famiglia della Comunità di Roma si è riunita per festeggiare la Festa della Trinità


Ci siamo fermati, nella prima parte della mattinata, on line, con i nostri volontari per riflettere e ravvivare in noi i tre pilastri fondamentali - comunità, missione e provvidenza -, soffermandoci maggiormente sul vivere di Provvidenza, guardando ancora a questo Padre che chiama ciascuno a vivere da figli.

 

In un secondo momento tanti hanno ringraziato per la Mano Provvidente, anche e sopratutto in questo tempo particolare. La Provvidenza poi, ci ha permesso di aprire di nuovo le porte del Centro Missionario. Volontari e membri aggregati con gioia si sono ritrovati per la prima celebrazione dopo la chiusura totale dovuta all'emergenza Coronavirus.

 

Tanti sono stati i motivi di ringraziamento, il primo tra tutti è stato celebrare di nuovo nella festa liturgica del Corpus Domini, festa che celebra una la presenza viva e reale di Gesù in mezzo a noi. Come non ringraziare per questo grande dono, dopo mesi di digiuno eucaristico?

 

Con gioia abbiamo accompagnato nella preghiera gli sposi missionari Giacinta e Fabrizio Olivieri, Vincenzo e Antonietta Di Stefano e Alessia Barbazza, missionaria nel mondo, nel rinnovo dei loro voti. L'augurio fatto loro:  essere un tutt'uno con Gesù Eucarestia.

 

Ringraziamo per questo tempo di famiglia donatoci dal Padre, dello scambio fraterno e del SÌ rinnovato a Dio e ai poveri, dei nostri fratelli e sorelle.

 

 

 

 

Cana, Weekend per sposi
Parrocchia San Romualdo