Abbiamo vissuto coi nostri genitori l’apertura del mese di maggio incontrandoci coi genitori, i familiari e padrini dei missionari sardi sparsi nelle varie Comunità, trascorrendo assieme una mattina di incontro e preghiera. La distanza non spaventa affatto i nostri familiari e amici al punto tale da non approfittare di questa occasione! Tanti genitori, pur vivendo situazioni di malattia importanti, si sono resi presenti, arricchendo di speranza il nostro incontrarci… così, anche stavolta, il gruppo era numeroso e molti dei dialetti sardi erano ben rappresentati. 

La gioia di incontrarci era tanta… e tra uno scambio di doni, sorrisi, notizie e intenzioni per cui pregare, ci siamo messi tutti sotto la protezione di Maria, madre di Dio e madre nostra. Ci siamo invitati ad invocarla come madre in questo tempo per tutto ciò che stiamo vivendo personalmente e nel mondo, per i momenti difficili e per quelli belli, perché sia lei a portare a Dio tutto ciò che viviamo. A lei anche abbiamo affidato la preghiera per quei parenti e amici che in quest’anno ci hanno preceduti in cielo… Dandoci appuntamento al prossimo anno, abbiamo affidato alla loro preghiera il cammino della Comunità e tutti i missionari sardi facendo dono di un piccolo segnalibro coi nomi di ciascuno.
Che Dio continui a benedire la vita di tutti coloro che ci hanno dato la vita perché potessimo spenderla per Dio e per i fratelli!