La Comunità di Lonato del Garda in festa per il sacerdozio di padre Diego Fieni


Il 26 ottobre nella Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo, a Cisterna di Latina, padre Diego Fieni sarà ordinato presbitero per le mani di mons. Mariano Crociata, vescovo della diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno. 
Nella stessa chiesa, il 27 ottobre alle ore 11.30, celebrerà la sua prima messa. Venerdì 21, nella medesima parrocchia i missionari della Comunità di Roma animeranno una veglia di preghiera per le vocazioni.

 

Il cammino fatto in questi anni nella Comunità Missionaria di Villaregia mi ha condotto a esprimere a Dio un sì sempre più libero e consapevole. Dire sì a Dio significa per me dire sì ai fratelli e alle sorelle che Egli mi pone accanto ogni giorno, al Carisma che mi chiede di vivere e custodire, a quei poveri che sono destinatari privilegiati della Buona Notizia del regno”, ha spiegato padre Diego, che in occasione della sua ordinazione ha chiesto a Dio il dono di essere un sacerdote missionario costruttore e custode di comunione.

Chiedo anche di essere sempre radicato nella Parola e nell’Eucaristia e di saper conoscere i cuori delle persone che mi avvicineranno per ricevere la riconciliazione e l’accompagnamento spirituale. So che per questo è necessario avere un cuore grande, capace di contenere Dio!


Un gruppo di missionari della Comunità di Lonato sarà presente all’ordinazione e alla prima messa. Per tutte le persone che non potranno condividere personalmente questa gioia, la prima messa che p. Diego celebrerà nella Comunità di Lonato del Garda è domenica 8 dicembre 2019 alle 9.30. 

 

P. Diego desidera che anche il passo del sacerdozio abbia il colore della solidarietà e della condivisione con i più poveri attraverso un gesto di solidarietà che qui vuole può fare qui.

Vorrei che questo grande dono che ricevo fosse vita per i fratelli dell’Etiopia, dove a novembre inizierà la nostra nuova missione. Non desidero regali per me ma sarò felicissimo se sosterrete i primi passi dei fratelli e delle sorelle inviate lì.”

 

Ringraziamo padre Diego Fieni che con il suo sì permette a Dio di usarlo quale strumento per realizzare il Suo progetto d’amore.