“Grazie per la bellissima esperienza che mi avete permesso di vivere!”.

“Grazie per il clima di fratellanza che mi ha aiutato a guardarmi dentro”.

“Mi sono commosso e ho riscoperto un Amore che avevo dimenticato”.

“Questa esperienza mi ha aiutato a vedere le cose in modo diverso, con un punto di vista differente!”.

“Sento il mio cuore più leggero e un po’ più vivo, ho riscoperto un modo di amare che avevo dimenticato!”.

Le parole non riescono a rendere la bellezza del dono che quanti hanno partecipato al 28esimo JS hanno potuto scoprire dentro di sé. Un’esperienza che non ha nulla di straordinario se non la certezza che il buon Padre che è Dio ancora una volta si è servito dell’entusiasmo e della voglia di annunciare di molti giovani per raggiungere chi si è lasciato afferrare da un invito.

Quando lo JS comincia si sa dove si parte, ma non si sa dove si arriva: le testimonianze, i momenti di condivisione, l’amicizia che piano piano si va costruendo, le sorprese piccole e grandi che arrivano inaspettate, rendono quest’esperienza unica per ciascuno…

E la domenica sera si riparte con il cuore pieno di un Amore vero che diventa acqua fresca per la sete che sempre più si avverte ai nostri giorni… fermarsi per rispondere a domande importanti, di senso, che interpellano il vivere richiede coraggio, non è cosa di tutti i giorni! Quando però si accetta questa sfida, qualcosa comincia a cambiare… si apre l’inizio di un cammino rinnovato attraverso il quale si comprende cosa è importante e irrinunciabile nella vita!

Piccoli segni di speranza e di fiducia in un mondo che oggi più che mai attende una luce vera…

Il prossimo Jé-Shuà si svolgerà dal 6 all’8 maggio 2016. Vi aspettiamo! Provare per credere!!!