Sabato 31 maggio la Comunità Missionaria di Villaregia di Lonato del Garda ha vissuto un momento di festa e di incontro tra i suoi membri e celebrato il rinnovo dei voti di “povertà, castità, obbedienza e vita di comunione per la missione” di 5 missionari e 2 coppie di sposi missionari


A causa delle restrizioni dettate dalla situazione sanitaria in cui ancora stiamo vivendo, alla celebrazione hanno partecipato di persona solo i missionari che vivono nella Casa di Lonato.                                            

Sposi missionari, missionari nel mondo e volontari hanno assistito collegandosi on-line.

Nonostante queste limitazioni padre Amedeo Porcu - Presidente della CMV, che ha presieduto la Santa Messa, è riuscito a trasmettere nel cuore di ogni partecipante la gioia data dalla consapevolezza che lo Spirito Santo è sempre presente nella Chiesa e nella vita di ogni credente.

 

Queste le parole di padre Amedeo: 

La risurrezione di Gesù ha come fine ultimo la nostra risurrezione. Ogni giorno è un morire e un rinascere. Offriamo a Dio il nostro desiderio di rinascere in Lui che plasma le nostre vite.                                                                  

Diciamo grazie al Signore per ogni dono, in particolare quello dello Spirito. Se noi vogliamo lo Spirito Santo viene là dove siamo, così come siamo, per vincere le nostre paure. Paura del futuro, del cambiamento… tante cose ci impediscono di crescere come vorremmo. Lo S.S. è il nostro alleato, ci aiuta…

 

Padre Amedeo ha ricordato in modo speciale i fratelli che in questa occasione hanno donato e rinnovato il loro “Sì” al Signore, trovando la forza di abbandonare le loro paure rispondendo alla missione, annunciando a tutti l’Amore di Dio che come un fiume immenso esce dal suo letto.

 

 

Prima della celebrazione, ad ognuno di loro è stata rivolta questa domanda: Qual è il tuo desiderio in vista di questo passo?

 

Leggiamo insieme come hanno risposto:

 

Matteo Carzaniga, 35 anni, originario di Carnate (MB)

 Ho due desideri! Il primo è quello di rinnovare il mio sì! Un sì che dico ora, con gioia, e che vorrei diventasse strada maestra per i tanti altri piccoli e più deboli sì quotidiani con cui voglio continuare a vivere la mia consacrazione, camminando insieme con Dio e con i fratelli di questa comunità di Lonato. E poi ho il desiderio di continuare a lasciarmi plasmare e guidare dal Signore Risorto, perché io possa essere contento di seguirlo, ascoltarlo, intraprendere le sfide che vuole che io percorra per essere sempre di più suo testimone, testimone della sua Risurrezione, della sua vicinanza, del suo Amore per l'umanità.

 

 

Danelia Pagan, 40 anni, originaria del Porto Rico

 Ciao, ho 40 anni tondi, tondi.

 In questo primo anno di voti voglio rinnovare il mio "Sì" con la convinzione di essere sotto lo sguardo amorevole del Padre per continuare a crescere nella fedeltà all'annuncio del suo Regno.

 

 

Camila Carvalho, 31 anni, originaria di Belo Horizonte - Brasile

 Rinnovo i voti con il desiderio di riconsegnare nelle mani di Dio il mio povero sì. Fiduciosa che Lui, come sempre, mi condurrà per mano nella sua strada e non mi abbandonerà mai.

 

 

Olivier Ouedraogo, 35 anni, originario del Burkina Faso

 Rinnovo i mei voti per la quarta volta con più consapevolezza che Dio mi ama per quello che sono. Alla luce di ciò che siamo chiamati a vivere come comunità, desidero che tutti i popoli della terra sappiano che Dio è Padre di tutti e non fa nessuna differenza. Sento la responsabilità di essere testimone concreto di questo amore gratuito e abbondante di Dio nei confronti di tutti specialmente delle persone più povere e escluse.

 

Stefano Pesce, 34 anni, originario di Montichiari (BS)

 Desidero crescere nell’appartenenza a Dio all'interno della Comunità il cui carisma fa parte della mia vita, della mia vocazione. Non potrei essere consacrato a Dio se non nella Comunità perché la mia vocazione è colorata della missione e della relazione.

 

 

Andrea e Fabiana Brizzolari di Lonato del Garda

 Profondamente grati per questo dono, desideriamo consegnare il tutto della nostra vita a Dio, con la rinnovata certezza che anche oggi, in ogni nostro oggi, nonostante la nostra fragilità umana, il Signore ci dona con abbondanza la Sua grazia per condurci a percorrere la strada della comunione: con Lui, con i fratelli della Comunità e con l’umanità intera, con un cuore sempre più dilatato. Ci affidiamo alla preghiera di tutti perché non smettiamo mai di riconoscere che questo Amore suscita, sollecita la responsabilità della nostra risposta, da vivere, con fedeltà, nella semplicità del quotidiano.

 

 

Sandro e Maria Rita Tinelli di Milano

In questa giornata di rinnovo dei voti chiediamo allo Spirito Santo di scendere su di noi donandoci la docilità e l'obbedienza alle Sue ispirazioni, per essere davvero strumento nelle mani di Dio.

 

A ciascuno di loro rinnoviamo i nostri auguri per un sereno cammino nel nome del Signore Risorto. Che questo senso di gratitudine per il dono ricevuto rimanga sempre nei loro cuori e li aiuti a superare ogni timore, aprendosi all’azione dello Spirito Santo.