"Un'esperienza gratuita, graziosa e grandiosa". Il 5 e 6 ottobre Casa Horeb a Mascalucia, alle pendici dell'Etna, è stata la sede del primo Emmaus siciliano a cui hanno partecipato 25 persone


Promotore di questa bella iniziativa è stato un gruppo di persone che negli anni passati ha vissuto l'esperienza dell'Emmaus nella Comunità di Lonato del Garda. Il gruppo, mosso dal desiderio di donare agli amici la gioia di questo incontro col Signore, ha invitato e ospitato 22 membri dell'equipe Emmaus di Lonato, tra cui padre Siro e Maria Pinton. A loro si sono aggiunti Bruna Frongia, Sergio Corona e Gladys Chavez della Comunità di Quartu Sant'Elena.

Fin da gennaio i gruppi hanno lavorato a distanza per preparare insieme l'evento e quando hanno raggiunto la Sicilia la collaborazione ha preso i tratti concreti della fraternità e della gioia di stare insieme. 

 

A questo primo Emmaus in Sicilia ha partecipato anche padre Salvatore Bucolo, responsabile della pastorale familiare della Diocesi di Catania che, al termine dell'evento ha sintetizzato l'esperienza vissuta in questi due giorni con tre parole: gratuità, graziosità e grandiosità.

Gratuità nell'impegno da parte di tutti i membri dell'equipe di lavoro. Graziosità nella cura, nei sorrisi e nei piccoli gesti con cui sono stati amati e coccolati i partecipanti al corso. Grandiosità nell'unione di tante persone che si sono messe insieme per annunciare l'Amore di Dio.


Alcune testimonianze rilasciate dai partecipanti al termine del weekend:

"Avevo iniziato questo ritiro come il figliol prodigo che ormai aveva perso tutti i soldi ma non aveva il coraggio di ritornare dal padre. L'ho terminato consapevole che mi piacerebbe diventare, con l'aiuto di Dio e dello Spirito Santo, scia di luce per gli altri".

 

"Ringrazio Emmaus che mi ha ricordato che l'Amore di Gesù non mi ha mai abbandonata, anche quando camminavo nel buio della prova. So quanto questo sia importante e so che dovrò ricordarlo quando si presenteranno altre prove".

 

"Ho sentito, anzi visto, forte la presenza di Dio tra noi".

 

Desideri anche tu vivere l'esperienza Emmaus? Ti aspettiamo il 15 e 16 febbraio 2020!

Per info e iscrizioni:

Daniela: cell. 333 3727314 - emmaus.lo@live.it