Cmv Belo Horizonte
Domenica 16 ottobre un gruppo di coppie del Gruppo Missionario Coppie della Comunità di Belo Horizonte è stato accolto con molto affetto da alcuni laici della comunitá di Taquaril, un agglomerato urbano con quasi 15.000 abitanti e localizzato nella zona ovest della cittá. 

I partecipanti hanno avuto la possibilitá di incontrare alcune famiglie e conoscere diverse situazioni di sofferenza: una realtá ingiusta che continua a colpire ancora oggi molte persone della cittá di Belo Horizonte e di tutto il Brasile.

Statistiche riportano che 307.000 persone vivono oggi in abitazioni generalmente sprovviste delle normali condizioni igieniche, costruite in colline prossime ai grandi centri urbani. Tra questi agglormerati Taquaril si presenta come una delle maggiori cittá, ancora in fase di espansione, e con una nuova area che ha recentemente accolto nuove famiglie.

Verso i più poveri - In questo mese missionario alcune coppie del gruppo missionario, spinte dal desiderio di andare verso i fratelli piú vulnerabili della cittá, hanno vissuto una giornata di missione animati da questo spirito di apertura e di fraternitá. Geraldinho, partecipante dell´esperienza, ha scritto: "Noi cristiani ci chiamiamo fratelli.... Nella missione, farsi prossimo di chi é distante fisicamente, socialmente, culturalmente, é una scelta. Farsi fratello é frutto di una scelta, di muoversi verso l´altro,  un farsi prossimi di chi sta distante. E´stata cosí la visita che abbiamo fatto alla Comunitá di Nossa Senhora  Aparecida, nel quartiere Jardim Castanheiras in Sabará".

Ascoltare, pregare, benedire -  "Siamo entrati nelle case, abbiamo visto, ascoltato, toccato la realtá di quei fratelli e sorelle - continua Geraldinho. Tra le strade di terra c´erano molti bambini... Abbiamo ascoltato storie di dolore e sofferenza, accolto le piccole gioie e speranze, letto e condiviso la Parola di Dio e pregato insieme, chiedendo a Dio la benedizione delle case e delle famigle. La missione é stata un´esperienza concreta per scoprire che siamo fratelli.... Siamo una sola umanitá, una sola Chiesa".

Donare con poco - Anche Jaqueline ha condiviso i suoi sentimenti alla fine della giornata: "L´esperienza di oggi mi é piaciuta molto: semplice, profonda. Siamo arrivati e ripartiti con allegria. Sono rimasta incantata dalla semplicitá delle donne che hanno cucinato per noi con molto affetto... La comunitá pare  articolata e attiva. E´stato molto bello dedicare questo giorno per conoscere questi fratelli che vivono con gioia la vita e riescono a donarsi agli altri col poco che hanno." 

La gioia missionaria - Questi sentimenti sono segni di gioia missionaria! Come scrive Papa Francesco nella Evangelii Gaudium 21: "La gioia del Vangelo che riempie la vita della comunità dei discepoli è una gioia missionaria. La sperimentano i settantadue discepoli, che tornano dalla missione pieni di gioia (cfr Lc 10,17). La vive Gesù, che esulta di gioia nello Spirito Santo e loda il Padre perché la sua rivelazione raggiunge i poveri e i più piccoli (cfr Lc 10,21)". 

 

Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte
Cmv Belo Horizonte