A pochi giorni dall'inizio della Conferenza delle Parti sui Cambiamenti Climatici (COP 21, dal 30 novembre all'11 dicembre) di Parigi, la psicosi del terrorismo rischia di distogliere l'attenzione da uno sguardo più globale sui gravi problemi del'umanità.

Da oltre 20 anni si tenta di giungere a un accordo vincolante e universale sul clima: ridurre le emissioni inquinanti e sperare di riuscire a contenere il riscaldamento globale entro limiti  non catastrofici per il pianeta e in particolare per gli esseri umani che lo abitano. Ma sono ben poche le voci che ricordano l'inizio immediato di questo evento, fondamentale per il futuro dell'umanità. Basta digitare COP21 nel web per notare che i contributi in italiano su questo argomento sono quasi assenti, mentre i giornali sembrano essersene dimenticati, forse più preoccupati di seminare un clima di terrore che di invitare a darsi da fare per un mondo più vivibile. E forse dimenticando anche che il terrorismo e l'instabilità mediorientale sono fortemente legati all'attuale impostazione dell'economia mondiale basata sul petrolio.

L'attenzione ai poveri del mondo e all'ingiusto sfruttamento delle risorse del pianeta è da sempre stato un tema sensibile per i missionari; quest'anno ciò ha ricevuto un nuovo impulso con la pubblicazione dell'enciclica di papa Francesco "Laudato Si'" sulla cura della casa comune. La sede di Villaregia è nel Parco del Delta del Po, che ora è stato riconosciuto come Riserva Mondiale dell'Ambiente: un motivo in più per farsi promotori di una spiritualità dell'ambiente secondo le indicazioni date dal papa per una "ecologia integrale" (LS 10).
Poiché il futuro di noi tutti passa per la riuscita di COP 21, la Comunità Missionaria di Villaregia rilancia ora un appello che era iniziato con l'uscita dell'enciclica: una petizione con cui si chiedono ai Capi di Stato e di Governo dei Paesi partecipanti alla Conferenza impegni concreti per “un’autentica ecologia umana”. 

Per aderire alla petizione, clicca qui

P. Paolo Motta c.m.

 

Prega con noi per questa Conferenza.