La folla dei visitatori è un flusso continuo e ordinato che pare quasi inarrestabile, come un’onda pacifica che invade il bel villaggio di Betlemme ricostruito nella sede romana della Comunità di Villaregia. Famiglia, bambini, giovani e adulti visitano le botteghe degli artigiani, sorseggiano il tè caldo, assaggiano i dolcetti e il pane cotto nel forno di mattoni fedelmente ricostruito. Nel loro andare la sosta “d’obbligo” e alla capanna della Santa Famiglia. Il piccolo bambino che interpreta Gesù pare accogliere i visitatori con la sua tenerezza e con tutti i sentimenti che ogni bambini appena nato suscita in ciascuno. C’è chi si inginocchia, chi si fa il segno della croce, chi si commuove.
“Qui davvero si sente, si respira, si vive lo spirito del Natale”, commentano un gruppo di persone.
Ancora qualche passo e si giunge alla visita alla mostra missionaria dal titolo “Il mondo visto da un’altra prospettiva”. Il presepe vivente è missionario, il desiderio è che non sia Natale solo qui, né solo per noi. Le immagini e le scritte rendono presenti milioni di uomini per i quali oggi non è Natale. I visitatori non lanciano solo occhiate furtive, ma si lasciano raggiungere dalla vita di tante persone attraverso la mostra e guardano tutto con attenzione, dedicando un po’ di tempo per comprendere e conoscere.
Poi, alle 17.00, ci si ritrova tutti davanti alla capanna centrale per viver assieme la rappresentazione e poi accogliere il Corteo dei Magi che scendono a cavallo. Ai piedi di Gesù Bambino e della Sacra Famiglia vengono deposti i doni. Ma c’è anche un’altra famiglia che ha bisogno questa notte: è una famiglia di immigrati, hanno un bambino piccolo, sono profughi, rappresentano tutti coloro che approdano alle nostre spiagge privi di tutto. Anche nelle loro mani vengono deposti doni simboli della nostra accoglienza, della solidarietà, dell’amore che non lascia fuori nessuno.
Anche se è notte, ormai, c’è tanta luce negli sguardi di chi ha vissuto il Presepe vivente: sia da visitatori che da personaggi tutti ne siamo protagonisti. E si replica il sabato 2 gennaio. Non mancare: aspettiamo te e la tua famiglia perché sia sempre e ancora Natale.
Comunità Missionaria di Villaregia, Via Antonio Berlese, 55
(18,700 km Laurentina) - Roma  - Tel. 06.50.69.069   posta.rm@cmv.it     www.preseroma.it

 

Cana, Weekend per sposi
Parrocchia San Romualdo